Come si diventa una buona prostituta a letto?

Da un punto di vista fisiologico, i rapporti sessuali umani si sono evoluti rispetto a quelli degli animali: è la ricerca di una forma di piacere e di una certa ricompensa sensoriale che spinge uomini e donne a fare sesso.

Il desiderio sessuale è principalmente mentale, ed è nel nostro cervello che nascono i primi processi di eccitazione.

È in questa stessa dinamica che ora si cerca di diventare un buon laico, sessualmente parlando.

Anche se alcune parti dell’articolo saranno in effetti più rivolte agli uomini, capirete nel complesso che molti consigli saranno dati sia per gli uomini che per le donne.

Dimenticate i vostri complessi

Per essere a proprio agio in una relazione sessuale, è necessario essere a proprio agio con il proprio partner.

  • Ma prima di farlo, devi sentirti bene con te stesso, altrimenti lo sentirai.
  • Non si tratta di vivere tutte le tue relazioni al buio, sarebbe un peccato!

Quindi, se vi sentite in colpa per questo panino nascente, segno delle numerose discrepanze culinarie che hanno punteggiato la vostra vita quotidiana, supponetevelo!

Per concedersi al piacere, bisogna essere orgogliosi del proprio corpo e delle sue imperfezioni.

  • La fiducia in te stesso può renderti sexy, basta saperlo.
  • Anche il vostro partner può far parte di questa dinamica.

Forse ha dimenticato di farsi la ceretta alla perfezione o ti fa notare che ha messo su un po’ di peso, quindi devi mostrarle ai tuoi occhi e al tuo desiderio di fare l’amore con lei che ami il suo corpo e che la vuoi così com’è.

A parte questo, hai davvero la possibilità di riconquistare la tua ex?

Vi invito a scoprire l’unico quiz che misura accuratamente le vostre possibilità di riconquistare l’amore della vostra vita. Fare clic sul pulsante qui sotto per effettuare il test.

Spesso si sente dire che non è la dimensione che conta, ma come si usa quello che si ha.

Così abbiamo voluto saperne un po’ di più chiedendo direttamente alle principali persone coinvolte.

Abbiamo dato una regola di 30 centimetri a 10 donne tra i 21 e i 30 anni e poi le abbiamo interrogate:

  • Hanno ritenuto che oltre i 13 centimetri, la dimensione del sesso è sufficiente per divertirsi con un uomo.
  • Alcuni di loro aggiungono che lo spessore gioca un ruolo nel piacere che provano.
  • Altri ancora ritengono che oltre i 20 centimetri sia troppo e che possa essere spaventoso e persino doloroso.

Abbiamo chiesto loro quale fosse la misura ideale per loro: le risposte andavano dai 15 ai 18 centimetri, con una media di 16 centimetri.

Dopo l’esercizio, questo gruppo di donne ha ritenuto importanti anche i preliminari e gli abbracci nella loro interezza: carezze, baci, pelle a pelle, respirazione, graffi, cunnilingus e fellatio.

E che dire degli uomini che non sono stati dotati dalla natura di un pene più lungo di 13 centimetri?

Essere un buon pompino richiede una certa fiducia in se stessi, quindi dovranno compensare dimenticandosi di questo complesso e concentrandosi sull’atto in modo deviato: usando le dita, la lingua e la bocca, e speziando il gioco con il cervello.

Idoneità fisica

Fisicamente, abbiamo quindi capito che la dimensione del sesso – che non si può influenzare – può avere un certo ruolo (importante per alcuni, compensabile per altri). Ma che dire della forma fisica?

Con le immagini che vediamo nella società di oggi, il pensiero comune associa rapidamente l’immagine di un uomo muscoloso a quella di un uomo sexy, e poi un uomo sexy con una bella scopata.

Attenzione! Solo perché ti allenerai e ti piaceranno più donne in spiaggia non significa che sarai una buona scopata.

Al contrario, uno studio universitario ha cercato di dimostrare che gli uomini con un po’ di pancia sono più bravi a letto e più resistenti di quelli con un IMC molto più basso.

Questo non significa che devi mangiare di più per essere uno scatto migliore, ma parlando di questo studio abbiamo voluto dimostrarti che è importante concentrarsi su di te, non su stereotipi già costruiti.

D’altra parte, poiché fare l’amore è un’attività fisica che brucia calorie come fanno alcuni sport, è interessante migliorare la propria condizione fisica mantenendo il respiro e la resistenza muscolare.

Un crampo mentre si fa l’amore potrebbe essere imbarazzante, vero?

Non vi chiederemo di mangiare 5 frutti e verdure al giorno, ma praticando uno sport o un’attività fisica regolare, manterrete il vostro corpo e vi sentirete più a vostro agio durante lo sforzo… qualunque esso sia!

https://www.teucosalute.it/elongattor/

Conoscere il proprio corpo

Per essere un buon compagno di letto, è necessario conoscere il proprio corpo e conoscere il proprio corpo allo stesso tempo.

L’anatomia femminile

Naturalmente, è necessaria una conoscenza minima dell’anatomia femminile se si vuole essere in grado di svolgere un’attività sessuale.

Per esempio, è fuori questione premere sul clitoride come un bruto o mordersi i capezzoli come un guerriero.

Dovete anche capire che quando alcune donne vengono, altre rimangono deluse: si può essere una grande scopata a letto per una donna ed essere un male per un’altra.

Il corpo di ogni persona è diverso, così come le sue aspettative e i suoi desideri.

Ad alcuni piace essere dominati, ad altri piace essere dominati, ad altri piace la bestialità quando altri amano la tenerezza e la dolcezza.

È interessante capire, per esempio, che alcuni preferiscono il piacere clitorideo al piacere vaginale, che alcune donne sono eccitate da Dirty Talk, mentre altre vogliono solo il romanticismo.

Il titolo dell’articolo non è mai stato quello di essere una buona laica fin dall’inizio, ma di diventarlo.

Quindi è necessario conoscere il corpo del proprio partner, perché è davvero una mappa del tesoro segnata da zone erogene, luoghi totalmente innervati da scoprire per il vostro più grande piacere, sia per voi che per colui con cui condividete il vostro letto.

Scopri cosa la fa rabbrividire, tremare, vibrare: dal bacio sul collo al respiro sul ventre, dalla carezza lungo la spalla all’audace sculacciata.

Stimolare alcune aree la farà impazzire di piacere e desiderio, mentre stimolare altre aree le sembrerà spiacevole.

Conoscere il proprio corpo

Per alcuni può essere ovvio, ma è essenziale conoscere se stessi per migliorare i propri rapporti sessuali.

In primo luogo – anche se uomini e donne non sempre lavorano allo stesso modo – prendendo coscienza di ciò che la tua partner vuole farti fare, potresti essere in grado di riprodurre queste azioni per il suo piacere: le carezze che ti dà possono essere l’espressione dei suoi desideri.

In secondo luogo, sappiate che in un rapporto sessuale il piacere è correlato alla condivisione: se il vostro partner sa che vi fa sentire bene, o che vi eccita, anche il suo piacere e l’eccitazione saranno aumentati.

Conoscere il proprio corpo e guidarla nei luoghi che ti sconvolgono non può che aiutarti a diventare un partner sessuale migliore.

Allo stesso modo – per una donna – è essenziale che conosca il proprio corpo (attraverso la masturbazione, per esempio), per potersi divertire di più con un uomo.

Leave a Comment